Il disgusto come emozione (2)

Il disgusto compare quasi in tutti gli elenchi delle emozioni di base, in quanto è correlato tipicamente a uno specifico sistema motivazionale (la fame) e a una specifica parte del corpo (la bocca).
Le emozioni fondamentali, infatti, sono considerate processi di tipo reattivo, specializzati dall’evoluzione e aventi ben definiti correlati neuroanatomici. Esse sono già presenti in molti animali inferiori e sono perciò  le più antiche emozioni dal punto di vista evolutivo.
Insieme al disgusto, in questi elenchi, sono incluse la paura, la gioia, la tristezza e la rabbia.
Quattro delle 9 proprietà essenziali delle emozioni di base, individuate da Ekman (1992) sono: comportamentale, fisiologica, espressiva e psichica.
Dal punto di vista comportamentale, e quindi delle manifestazioni motorie dell’emozione, il disgusto si presenta come un distanziamento da un oggetto e può essere definito come un atto di rifiuto.
Per quanto riguarda la componente fisiologica, cioè le modificazioni fisiche legate all’emozione, nel caso del disgusto se ne possono evidenziare due diverse: la prima, come detto in precedenza, è la nausea e la seconda è l’aumento della salivazione (Angyal, 1941). In generale si è scoperto come il disgusto sia associato a risposte del sistema parasimpatico (Levenson, Ekman, Friesen, 1990; Levenson, 1992).
Dal punto di vista espressivo particolare attenzione è stata posta sul volto. Il disgusto, come tutte le altre emozioni fondamentali, si manifesta in modo universale tramite un’espressione facciale tipica e poco controllabile. Essa è caratterizzata da arricciamento delle narici, apertura della bocca, innalzamento del labbro superiore, corrugamento delle sopracciglia e leggera chiusura delle palpebre.
Solitamente, in concomitanza di questa tipica configurazione facciale, tutto il corpo si contrae e si emettono vocalizzazioni riconoscibili come segnali di ribrezzo.In alcuni casi, come reazione opposta al volto disgustato, si può avere la risata. Infine, riguardo alla componente psichica, il tratto costitutivo del disgusto è la repulsione.

Tag: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: