Il ruolo della personalità nell’uso di Facebook

Nella realtà esistono chiare relazioni fra la nostra personalità ed i nostri comportamenti sociali. Ma quando entriamo nel mondo del web e dei social network cosa succede?

Un contributo alla risposta arriva da uno studio svolto da un gruppo di ricercatori della University of Windsor, guidato da Craig Ross, e presentato in un recente articolo della rivista internazionale Computers in Human Behavior, il cui scopo era stabilire delle correlazioni fra la personalità dell’utente (classificata con il test Big Five) e l’uso di Facebook.
Lo studio è stato svolto su 97 studenti universitari canadesi (15 uomini e 82 donne), in maggioranza utenti costanti di Facebook (dai 10 ai 60 minuti di uso quotidiano del social network).
Le ipotesi di partenza riguardavano il legame tra un tratto di personalità e alcuni comportamenti sociali ad esso associati. Ad esempio si ipotizzava che persona estroversa aderisse a più gruppi e avesse più amici anche su Facebook.

Contrariamente alle aspettative, le correlazioni, tra fattori che descrivono la personalità e l’uso di diverse funzionalità di Facebook, per le quali lo studio è riuscito a trovare una relazione statisticamente significativa sono poche.
in particolare un alto livello di Estroversione è predittore di appartenenza ad un alto numero di gruppi su Facebook, ma non sono emerse relazioni significative di questo tratto né con il numero di amici su Facebook, né con il tempo speso su Facebook.
Un basso valore di Instabilita’ Emotiva (Nevroticismo), invece, e’ stato collegato in modo significativo ad una preferenza per la pubblicazione di proprie foto (ma non di altri tipi di informazioni).
Per i fattori di Apertura all’Esperienza e di Socievolezza nessuna delle correlazioni attese con l’uso di Facebook ha avuto conferma.

La conclusione a cui arrivano i ricercatori è che quando parliamo di social network non possiamo partire dal presupposto che i comportamenti di una persona nel mondo fisico si ripetano similmente nel mondo virtuale. Le dinamiche di Facebook non sono cosi’ ovvie.
ad esempio forse, a differenza del mondo fisico, più che gli estroversi, potrebbero essere i timidi su Internet ad essere fortemente motivati verso l’uso della comunicazione mediata dal computer.

Tratto da: lucachittaro.nova100.ilsole24ore.com/

Tag: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: