Tirarsi i capelli? Diventa un’ossesione con la tricotillomania

Tirare i capelli? Spesso è un’abitudine a cui non diamo peso. Ma attenzione, può trasformarsi in un’ossessione!

La tricotillomania è definita da alcuni come un disturbo del controllo impulsivo e da altri come un tipo di disturbo ossessivo-compulsivo. Anche se le persone affette da tricotillomania possono avere una “psiche sana” essa è definita come un problema psicologico, a volte associata a depressione, ansia e altri problemi.
Secondo il DSM IV essa fa parte dei Disturbi del Controllo degli Impulsi. Per diagnosticare una tricotillomania devono essere presenti i seguenti sintomi:

  • Ricorrente strappamento dei propri capelli che causa una notevole perdita di capelli.
  • Senso crescente di tensione immediatamente prima di strapparsi i capelli, o quando si tenta di resistere al comportamento.
  • Piacere, gratificazione, o sollievo durante lo strappamento dei capelli.
  • L’anomalia non è meglio attribuibile ad un altro disturbo mentale e non è dovuta ad una condizione medica generale (per esempio, una condizione dermatologica).
  • L’anomalia causa disagio clinicamente significativo o compromissione dell’area sociale, lavorativa, o di altre aree importanti del funzionamento.

La tricotillomania colpisce almeno il 2% della popolazione, e comincia di solito nella pubertà, anche se in alcuni casi può apparire in età adulta. Essa è due volte più frequente nelle donne che negli uomini; nei bambini invece è più frequente fra i maschi, con un picco di incidenza che va tra i 2 ed i 6 anni.
La persona di solito si strappa i capelli dal cuoio capelluto o anche le ciglia e sopracciglia, a seconda di quello che gli viene più facile, e a volte può anche strapparsi i peli del corpo.
La causa non è nota. Come detto molti esperti credono che sia un tipo di disturbo ossessivo-compulsivo, ma ci può essere un elemento ereditario. Qualche colpa dell’inquinamento ambientale, le infezioni da streptococco, o anche difetti del cervello o delle sostanze chimiche e nutritive del corpo possono avere un ruolo nella condizione.
Almeno in termini di innesco iniziale la causa potrebbe essere lo stress: il tirarsi i capelli apparirebbe come risposta ad esso.

E a livello di cura?  Come per altri problemi di ansia compulsiva, la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) può essere molto efficace. Con questo trattamento si cerca di scoprire la condizione che innesca il problema, e risolvere i cambiamenti di comportamento per evitare lo strappo dei capelli.
Alcuni trattamenti farmacologici possono anche aiutare, specialmente in combinazione con la CBT e quando vi sono problemi associati come la depressione.

Tag: , ,

2 Risposte to “Tirarsi i capelli? Diventa un’ossesione con la tricotillomania”

  1. Andrea Says:

    Davvero un disturbo poco conosciuto, ma molto “verosimile”, a pensarci. Dal il mordersi le unghie, andando via via verso gli atti più lesionistici quali lo scottarsi e il tagliarsi, credo che la tricotillomania possa trovare il suo posto, quantomeno nel mio vocabolario!

  2. tati Says:

    e io ci soffro…ho scoperto gurdando una programma…prima cosa che ho pensato:”non e possibile!!”sono giovane donna,ho la figlia,felice e contenta….come mai???e vero!a olte strappo senza accorgermi!!!ho dellusa me stessa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: