Pensiero critico: l’abilità di analizzare e valutare le informazioni

(http//www.flickr.com/photos/darkroses)

La seconda life skills che vi presento oggi è il pensiero critico.

Il pensiero critico è l’abilità che ci consente analizzare in modo oggettivo le informazioni che già si possiedono, valutare e interpretare dati e esperienze al fine di giungere a conclusioni chiare e precise.
Avere buone capacità di riflessione di analisi critica della situazione non porta necessariamente a giungere alla conclusione vera: porta però sicuramente e crearsi un giudizio personale, attento e libero da pregiudizi.

Due autori in particolare, Facione e Ennis, hanno proposto un modello del pensiero critico.
Secondo questi autori esso è fondamentale per saper valutare le informazioni e ben progettare le azioni. Si tratterebbe non di una singola life skills ma di un insieme di sotto skills che portano il soggetto a saper svolgere 5 diverse operazioni:

  • Chiarificazione = capacità di focalizzare la questione e attribuire ad essa un significato
  • Analisi = capacità ad articolare la questione nei suoi aspetti diversi, analizzandone anche i punti impliciti
  • Valutazione = saper accertare il valore delle fonti di informazione verificandone l’attendibilità, l’accordo tra esse, la credibilità…
  • Influenza = capacità di ampliare i dati di partenza, tramite inferenze e deduzioni
  • Controllo = abilità nel saper monitorare il ragionamento durante tutto il processo

Come tutte le life skills ogni singola sotto skills può essere insegnata e ampliata con diversi interventi.

Riprendendo come spunto il modello di Kahneman esposto nel precedente post si potrebbe affermare che potenziare il pensiero critico significa aiutare le persone a passare dal’utilizzo del sistema 1 all’utilizzo del sistema 2.

In conclusione si può dire che il pensiero critico rientra di diritto tra le principali life skills in quanto permette di analizzare le esperienze in maniera obiettiva e può contribuire alla promozione della salute, aiutando i soggetti a riconoscere e valutare i fattori che influenzano i propri atteggiamenti, valori, comportamenti di salute e a limitare le influenze dei coetanei e dei mass-media.

Tag: , ,

Una Risposta to “Pensiero critico: l’abilità di analizzare e valutare le informazioni”

  1. Raffaella Says:

    Mi permetto di segnalare:

    Debutta in questi giorni ‘Psicologo360’ (http://www.psicologo360.it/) una piattaforma online popolata da esperti contattabili in un click, “in grado di assicurare servizi che vanno dalla consulenza clinica sul benessere mentale, alle problematiche sul lavoro, fino allo sviluppo professionale”.

    Silvio Giovine, ideatore dell’iniziativa: “Attraverso Psicologo360 si svolgono delle consulenze e non psicoterapia a distanza. Il servizio si basa su una piattaforma di comunicazione e condivisione sviluppata appositamente per questo specifico utilizzo, che assicura a operatori e utenti tutte le garanzie del caso. Tanto che ogni ‘conversazione’ tra utente e professionista puo’ avvenire anche preservando l’anonimato. La piattaforma consente, infatti, di comunicare a piu’ livelli: con messaggi scritti, in videoconferenza, in chat o con uno scambio di file”. Il tutto senza dover scaricare e installare sul proprio computer programmi aggiuntivi, e con la massima attenzione a privacy e sicurezza dei dati. Dal momento che si tratta di consulenze mirate, “questo significa che un singolo utente – prosegue Giovine – normalmente in pochissimi contatti puo’ arrivare a comprendere la propria situazione”.

    “Nella maggior parte dei casi – assicura – gia’ questo consente una soluzione al disagio, mentre laddove si rivelasse necessaria una vera e propria terapia, il professionista indirizzera’ il soggetto verso un proseguimento piu’ approfondito e una vera e propria psicoterapia in studio. Abbiamo lavorato per offrire un servizio altamente professionale per aiutare psicologi e psicoterapeuti ad erogare nel miglior modo possibile e in maniera semplice le proprie prestazioni”.

    Alle aziende, inoltre, ‘Psicologo360′ offre la possibilita’ “di attivare una consulenza di lungo periodo che puo’ prevedere il sostegno in vari ambiti: dalla selezione del personale alla motivazione dei team di lavoro, dalla risoluzione di problematiche relazionali al coaching. La piattaforma – conclude Giovine – e’ gia’ funzionante e operativa, e finora sono stati coinvolti circa venti professionisti”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: