Posts Tagged ‘Alessitimia’

L’alessitimia. Le cause (2)

dicembre 9, 2009

Dopo aver cercato di dare una definizione di alessitimia proviamo ora ad indagare quali possano essere le cause di tale disturbo.
Nonostante la mancanza di una teoria concorde sulle motivazioni alla base di questa difficoltà nell’espressione e riconoscimento delle emozioni, sembrerebbe che una notevole importanza rivesta l’accudimento materno nei confronti del bambino nel far acquisire a quest’ultimo le capacità emotive.
Nelle famiglie dei soggetti alessitimici solitamente si riscontra un forte coinvolgimento emotivo unito ad una mancanza di regole di controllo del comportamento con una scarsa capacità di risoluzione dei problemi.
Per quanto riguarda il genere sembra che siano presenti un numero maggiore di uomini rispetto alle donne affetti da questa problematica, forse perché i maschi vengono “addestrati” sin da piccoli a non esprimere molto le proprie emozioni ed anzi a negarle al mondo perché “non sta bene”.
Se invece il disturbo non nasce durante l’infanzia esso può facilmente essere la conseguenza di un trauma subito, anche in età adulta: in questo caso l’emozione viene solitamente vissuta come una potente minaccia di un ritorno dell’episodio traumatico stesso.

Da quanto detto il disturbo pare essere multidimensionale e causato da più e diversi fattori che interagiscono tra loro.

L’alessitimia. Di cosa si tratta? (1)

dicembre 8, 2009

Come ben tutti sanno le emozioni sono una parte fondamentale della nostra vita: coinvolgono tutto il nostro organismo, ci spingono ad agire e sono risposte agli stimoli interni ed esterni.
Il nostro corpo è “programmato” a valutare e etichettare le diverse emozioni provate da noi stessi e dagli altri (empatia), identificate a partire dalla mimica facciale, dai movimenti del corpo, ecc..
E’, quindi, difficile immaginare di non riuscire ad esprimere a parole cosa si prova e non riuscire a riconoscere negli altri gli stessi sentimenti.

Ma in realtà per per chi soffre di alessitimia è proprio così!
Alessitimia significa letteralmente“non avere le parole per le emozioni” (dal greco “a” = mancanza, “lexis”= parola e “thymos”= emozione)..è una specie di “analfabetismo emozionale”
Chi soffre di questo disagio ha un deficit della competenza emotiva ed emozionale che non gli permette di riconoscere, esplorare ed esprimere i propri vissuti interiori e ha estrema difficoltà nel riuscire a discriminare fra stati emotivi e sensazioni provenienti dal proprio corpo.
Queste persone appaiono ben adattate dal punto di vista sociale, ma in realtà presentano una marcata tendenza a stabilire relazioni interpersonali fortemente dipendenti oppure a preferire la solitudine ed evitare gli altri.
In loro sono frequenti comportamenti impulsivi, come mezzo per liberarsi dalle tensioni causate dagli stati emotivi non piacevoli, in quanto non sono in grado di modulare le emozioni.

La loro capacità immaginativa ed onirica è ridotta, talvolta inesistente; mancano di capacità d’introspezione, e tendono ad assumere comportamenti conformanti alla media.

tratto da: www.psicozoo.it


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: