Posts Tagged ‘Percezione’

La figura complessa di Rey: un test percettivo-visivo

aprile 16, 2010

Oggi vi presento un test a mio parere molto carino. Si tratta della “Figura complessa” ideata da Rey nel 1941. E’ un test percettivo-visivo, utilizzato per l’analisi neuropsicologiche, che permette di valutare le competenze visuo-spaziali di un soggetta, la sua organizzazione percettiva e la memoria visiva e di lavoro.

Ai soggetti è mostrata una figura caratterizzata dal fatto di essere:

  • priva di significato in sé
  • graficamente facile da disegnare
  • dotata di una struttura complessa

Ai soggetti viene chiesto in un primo momento di ricopiarla e, successivamente, di ridisegnarla solo a patire dal ricordo.

Nella fase di copiatura il soggetto ridisegna semplicemente la figura. Il test non è a tempo, ma si tende solitamente a misurarlo comunque. Di solito, inoltre, ai soggetti viene richiesto di disegnare la figura utilizzando pastelli di colore diverso per poter registrare l’ordine con cui le varie parti sono tracciate.
Una volta che la copia è completata, la figura stimolo viene rimossa dalla vista. Nella fase di ricordo, dopo un breve tempo, al candidato viene chiesto di riprodurre la figura a partire dalla memoria.

Per la fase di codifica si utilizza una griglia di punteggio particolare:

  • Elemento riprodotto correttamente e ben posto = 2 punti
  • Elemento riprodotto correttamente ma mal posto = 1 punto
  • Elemento deformato o incompleto ma ben posto = 1 punto
  • Elemento deformato o incompleto e mal posto = ½ punto
  • Elemento irriconoscibile  assente = 0 punti

Una volta valutati tutti e 18 gli elementi della figura vengono sommati i punteggi e confrontati con le tabelle di riferimento, che presentano media e deviazione standard per ogni fascia di età.

Ho sperimentato sulla mia pelle questo test durante un esercitazione. Trovo che sia molto carino, di facile somministrazione e molto indicativo, anche se non preciso come altri test.
Fidatvi…sembra facile, ma rifare il disegno in base al ricordo…è difficilissimo! 🙂

Buon umore e percezione: uno studio che ne spiega il legame.

giugno 13, 2009

Uno studio dell’Università di Toronto fornisce la prima prova diretta che il nostro umore cambia letteralmente il nostro sistema di filtri nell’esperienza percettiva, suggerendo che ‘guardare il mondo attraverso lenti rosa’ aiuti a vederlo meglio non sia solo una metafora ma anche un fatto biologico. Lo studio è pubblicato sul ‘Journal of Neuroscience‘. “Buon umore e cattivo umore cambiano letteralmente il modo di operare della nostra corteccia visuale e di come noi vediamo”, dice Adam Anderson, professore di psicologia e responsabile della ricerca.

“Specificatamente il nostro studio mostra come quando si è di buon umore, la nostra corteccia visuale capta più informazioni, mentre il cattivo umore porta a una visione più limitata. I ricercatori dell’Università di Toronto hanno utilizzato la risonanza magnetica funzionale per esaminare come la corteccia celebrale processa le informazioni visive quando il soggetto è di buon umore, di umore neutro e di cattivo umore, scoprendo che fornendo ‘gli occhiali rosa del buon umore’ si accrescono le percezioni visive. Lo studio è stato condotto facendo vedere ai soggetti in esame immagini che suscitassero stati d’animo diversi e studiandone le reazioni attraverso il monitoraggio di specifiche parti del cervello. “In uno stato d’animo positivo, la gente ‘processa’ un maggior numero di cose presenti, il che dovrebbe essere una buona cosa, ma può anche portare a maggiori possibilità di distrazione”, dice un altro degli autori dello studio, Taylor Schmitz.

“Il buonumore letteralmente allarga la finestra attraverso la quale guardiamo il mondo. Il buono è che così vediamo le cose in un contesto più globale e integrato. Il cattivo è che questo può portare a distrazione, soprattutto quando siamo impegnati in qualcosa che richiede un ‘fuoco piu’ ristrettò, come quando si usano macchinari pericolosi o si controllano i bagagli dei passeggeri in un aeroporto”.

Tratto da: www.ansa.it


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: